seprator

Trasmettono musiche non-stop di "Alvin and the Chipmunks" per cacciare i senzatetto della stazione

seprator

Speciale (finalmente gratis e legale)


Novit filmlegali.xyz vedi tutto gratis
Trasmettono musiche non-stop di




stazioneBournemouth-Chipmunks

Può sembrare un paradosso, eppure questa strana vicenda è accaduta per davvero nella stazione di Bournemouth, in Dorset (Inghilterra).

Il Consiglio Comunale della città ha dovuto prendere la drastica decisione di trasmettere ad altissimo volume, non stop (dopo la mezzanotte), una play-list completa con le canzoni dei personaggi cartoni animati del momento, "Alvin and the Chipmunks", scoiattolini umanoidi dalla voce stridula e fastidiosa, che poco dopo averli ascoltati per qualche minuto ti viene voglia di distruggere i megafoni a bastonate!



Il motivo? Costringere barboni e senzatetto a raccogliere i loro stracci per sloggiare ad un'altra parte, pur di non sorbire passivamente il martirio acustico cui sottoposti, tranquillizzando così la quiete di quei cittadini che in passato hanno denunciato alle autorità l'aggirarsi di presenze losche all'interno della stazione.

chochard

LE REAZIONI

Le reazioni dei cittadini di Bournemouth, non sono state delle migliori. C'è chi ha ritenuto il provvedimento, "crudele e inutile", come l'attivista Carla Johnson che ha organizzato una petizione per fermare la disposizione non-sense indotta dal Consiglio Comunale.

Alcuni residenti, addirittura, hanno ritenuto che in relazione alla quiete pubblica, il fracasso musicale fosse molto più "invasivo", piuttosto che l'aggirarsi dei clochard all'interno della stazione e di parcheggi.

E per finire, non è mancato il commento del gruppo di opposizione alla politica vigente che ha colto l'occasione per denunciare il male operato degli esponenti al Consiglio Comunale: "Dovrebbero smettere di sprecare soldi per cose inutili e costruire, invece, un rifugio per i senzatetto!"

... forse, le parole più sensate di questa incredibile vicenda!


Resta connesso

shape
© Nikla.net 2014. All rights reserved