Come aiutare il nostro gatto che miagola troppo

  • 2014-03-21 16:56:37

gatto-che miagola-troppo

Ritrovarsi in casa un gatto lamentoso che miagola in continuazione senza ragione apparente (escludendo ovviamente problemi di salute), può rappresentare un'incresciosa situazione in primo luogo per noi stessi e  poi per chi ci sta accanto. Questa guida però ti può esser utile a capire meglio le cause che portano un gatto a diventare un emerito brontolone, pronto a miagolare in ogni occasione e capace di mandare noi in poco tempo nel "girone degli stressati!"! Dunque invece di commettere l'errore comune di sbarazzarsi di loro senza pietà, cerchiamo invece di capire come risolvere il problema, seguendo questi semplici accorgimenti.

Le Cause

Spesso non è colpa dell'animale, ma la colpa è da attribuirsi ad un tipo di comportamento appreso e rinforzato nel suo rapporto con l'uomo. I gatti sono dei grandi comunicatori. Per farsi capire dai loro simili o da altri animali utilizzano vari strategie dagli atteggiamenti corporei all’emissione di suoni caratteristici, fusa e miagolii in primis. Ai proprietari in generale piace sentire questi suoni e, d’altra parte, imparare ad interpretarli è l’unico modo per stabilire un rapporto col proprio gatto. Alcuni esemplari di gatti però esagerano e finiscono col miagolare tutto il giorno, diventando un vero tormento per chiunque gli stia accanto. Il gatto fastidioso dunque  miagola in continuazione, notte compresa, per comunicare qualunque suo bisogno, dalla fame alla voglia di giocare o di coccole, e che non smette finché non viene accontentato, proprio come fanno i bimbi un pò viziatelli. D'altro canto, vedere il proprio micio che cerca di interagire, sentendosi parte della vita della famiglia è gratificante, e assecondarlo all’istante è un errore frequente, soprattutto all’inizio del rapporto, o quando il gatto è (o fa) il tenero cucciolo di casa. Quando è malato, ad esempio, o in un momento in cui ci sembra particolarmente vulnerabile (traslochiarrivo di nuovi animali, …), oppure ancora quando siamo noi ad essere più vulnerabili perché ci sentiamo magari in colpa nei suoi confronti. Sia come sia, questo nostro atteggiamento non fa altro che rinforzare la sua tendenza a miagolare. E in breve ci ritroviamo con un animale che non la smette più.

Come risolvere il problema

Se però un comportamento sbagliato ormai si è instaurato, è possibile comunque correre ai rimedi. Ci vuole più fermezza da parte nostra e tempo, ma alla fine con un po’ di pazienza si riesce sempre. Ecco qualche consiglio per correggere un gatto che miagola troppo:
  • Cibo e acqua sempre a disposizione: la fame e la sete sono i motivi principali per cui i gatti miagolano. Se cercate di lasciargli qualche snack e acqua fresca non avranno motivi per cercarli da voi ad ogni istante.
  • Distraetelo: spesso i gatti miagolano perché si annoiano. Lasciandogli sempre qualche giocattolo sparso per casa il gatto potrà giocare quando lo desidera.
  • Scoraggiatelo: se il vostro gatto continua a miagolare o sceglie il momento sbagliato per iniziare a farlo (provate a soffiargli aria o a spruzzargli acqua sul muso). Ma se potete evitate di far vedere che site voi i responsabili dell’esperienza sgradevole
  • Ignoratelo: è il modo più efficace per farlo smettere, ma anche il più difficile da mettere in pratica. Inizialmente, infatti, il problema può sembrare che si aggravi perché il gatto inascoltato miagola ancora di più e più forte. Ma se non desistete, prima o poi il vostro gatto imparerà che continuando a lamentarsi ottiene l’effetto opposto a quello sperato, ossia la vostra attenzione.
 

Attenzione!

Non sempre la vocalizzazione eccessiva è un capriccio. Un gatto normalmente silenzioso che comincia a miagolare di continuo deve far venire il sospetto di un problema di salute. Se si nota che si lamenta mentre cerca di espletare le sue normali attività quotidiane (mangiare, lavarsi, usare la lettiera) portatelo al più presto da un veterinario.

Cerca nel sito