La Carne di cane? Approvata legge anche in Italia

  • 2014-03-31 17:05:32

carne-di-cane-1

Vendere carne di cane, non è più un reato: approvata la commestibilità e il commercio anche in Italia

Se pensavamo di vedere carne di cane macellata solo fra i banconi di mercatini asiatici, beh ora ci dobbiamo ricredere! Infatti, dal 2014 la carne di cane sarà commestibile e commerciabile in tutta Europa e quindi anche in Italia. La domanda è stata accolta in seguito alla richiesta della società cinese “Xinshipu Ltd”, che ha fortemente incoraggiato questa decisione, dal momento in cui in Asia vengono importati regolarmente alcuni tipi di carne considerati da sempre sacri, quali il coniglio e il cavallo. Per quale motivo non si dovrebbe commercializzare anche la carne di cane all'estero?

Gli ispettori che hanno accolto la "domanda" della “Xinshipu Ltd”, hanno ribadito che: “Non sarà più illegale la vendita e il consumo di canidi, a patto che i prodotti non siano prima sottoposti a regolari controlli igienico-sanitari e che non abbiano una regolare certificazione di commestibilità CE” . Via libera dunque, all’importazione di carni congelate di cane d’allevamento e la libera commercializzazione in tutti i supermercati gastronomici europei. E dal momento in cui la legge lo consente, prepariamoci all'orrorifica idea di vederci servire carne di cuccioli di cane spacciata per vitello da ristoratori poco etici o di assistere a macabri scenari di quello che resta di una crudele "esecuzione" dei nostri più cari amici di compagnia.

Ma la Cina resta comunque il paese più popolato del mondo con una popolazione di oltre 1 341 900 000 persone, pari a circa il 19,5% della popolazione mondiale, nonchè una delle principali potenze economiche, centro di investimento di tantissime aziende estere. Pensiamo allora solo per un attimo se la Cina, deciderebbe un bel dì, di non far più affari con i paesi con cui tiene attualmente stretti rapporti economici... molti dei nostri imprenditori si vedrebbero chiusa la possibilità di produrre all'estero a costi relativamente bassi. Ma la strategia di marketing, molto simile ad un vero e proprio ricatto economico, è bastata alla società “Xinshipu Ltd” per concludere  il grande affarone dell'anno. Ancora una volta è lei, la Cina,  che tiene testa al resto del mondo, anche se in questo specifico caso dovrà fare i conti con la richiesta di mercato. Progetto economico si spera, destinato, almeno in Italia, a fallire sul nascere.

Cerca nel sito