Corea del Nord: per saperne di più

  • 2013-04-13 11:46:10

more-on-the-deadly-camps

In questi giorni si sta sentendo parlare molto (soprattutto grazie ad altre fonti internazionali) della Corea del Nord , un piccolo staterello nell'Asia orientale che per dimensioni non incuterebbe paura a nessuno, ma che è stata in grado di far rimanere tutto il mondo col fiato sospeso per via del suo programma atomico voluta dal Leader Kim Jong-Un. Ma forse l'informazione locale, in generale che adotta la linea del non "diffondere inutili allarmismi", sta dando poca importanza alla vicenda come se  a noi fosse del tutto estranea. E per tanto, quei pochi a cui non piace "stare con la testa nella sabbia" e non si accontentano di notiziette superficiali, si potrebbero chiedere come mai questo stato all'improvviso si sia alzato una mattina a competere con le potenze militari più potenti al mondo, come Usa e Nato. Davvero ne sappiamo ben poco di questa nazione.  Alberto Carzaniga, reporter e documentarista, è riuscito a penetrare la cortina di ferro della Corea del Nord per realizzare un reportage inedito e originale. Non è facile, infatti, entrare e filmare in un paese sotto regime comunista in cui la popolazione segue un unico modello e stile di vita. Con grande sorpresa ci rendiamo conto che questa gente vive da decenni in un isolamento totale, come fermi agli anni '50, chiuso in un mondo tutto loro, senza diritto all'informazione, senza energia elettrica e telecomunicazioni, privi di libertà personale e indottrinati (compresi i bambini) in una severa disciplina che li obbliga ad adorare e vivere per il suo caro Leader Kim Jong-Un. Ma vediamo alcuni retroscena di questa misteriosa Corea del Nord, a noi del tutto sconosciuta.  

L'ULTIMO MURO: viaggio a Pyongyang, Corea del Nord

 

.....e non solo. Se vai ad un parrucchiere della Corea del Nord,  potrai scegliere SOLO fra questi tagli di capelli......

hairstyles-north-koreaNorth-Korean-Men-Hairstyles

...e guai se qualcuno passando davanti alle due statue dei Leader non fa l'inchino! Anche se si tratta di un turista, va in galera!

turisti-e-non-inchino-obbligatorio-alla-statua

....l'idolatria per i cari Leader è obbligo fondamentale di ciascun coreano del Nord: loro sono dei della Nazione e vanno osannati!

kim_jong_lutto

......chi si rifiuta, il Gulag sarà la sua prossima dimora!

north-korea-gulag

prigioniera-gulag-corea-nord

Cerca nel sito