CRONACA: Esplosione davanti a una Scuola, Morti e Feriti a BRINDISI (Video)

  • 2014-02-04 18:28:06
++ ORDIGNO BRINDISI: MORTA STUDENTESSA ++
Un ordigno è esploso questa mattina alle ore 7:45, orario di punta per gli studenti brindisini che si trovavano a quell'ora proprio davanti all'Istituto professionale 'Morvillo Falcone' di Brindisi. La vittima accertata è una ed otto i feriti gravi. Melissa Bassi di 16 anni, questo il nome della vittima, arrivava da Mesagne quando è stata colpita a morte dall'esplosione, mentre un'altra ragazza, data ormai per morta, si è "risvegliata" miricolosamente prima di accedere all'obitorio. I medici sperano possa ancora salvarsi. Tutti i feriti, sono ricoverati presso l'ospedale 'Perrino' di Brindisi. Le ipotesi al bando degli inquirenti sono molte, anche se si privilegia la pista mafiosa, non escludendo comunque un attentato di natura terroristica. L'obiettivo principale era la scuola: tre ordigni rudimentali  costituiti da bombole GPL, sono stati poggiati all'interno di un cassonetto nei pressi dell''istituto professionale di Moda che riporta lo stesso nome del giudice palermitano e di sua moglie, uccisi dalla mafia (" Morvillo - Falcone"), nel quartiere Sant'Angelo.

Il Sindaco di Brindisi  Mimmo Consales, giustamente ha sottolineato alcune coincidenze che renderebbero concreta l'ipotesi che dietro questo folle gesto ci possa essere la criminalità organizzata:  a Brindisi questa mattina era presente la Carovana dell'Antimafia in occasione dell'anniversario della morte di Falcone e di sua moglie, e la scuola in questione (coincidenza) riporta proprio lo stesso nome delle due vittime. Negli ultimi giorni, fra l'altro nel territorio pugliese ci sono stati altre azioni crimose da parte della Sacra Corona Unita.

A Mesagne, per esempio nella notte tra il 4 e 5 maggio è stata danneggiata da una bomba la macchina del presidente dell'associazione antiracket della cittadina in provincia di Brindisi e il 9 è stata effettuata un'operazione della Polizia, sempre a Mesagne, che ha smantellato un'organizzazione mafiosa legata alla Sacra Corona Unita. L'operazione, denominata 'Die Hard', cha portato all'arresto di 16 persone per associazione mafiosa, estorsione e droga. Un atto di rivendicazione forse? Un atto estremo di un folle omicida? Oppure rivendicazioni terroristiche legate alle "Brigate Rosse"? E perchè colpire proprio una scuola? Gli inquirenti stanno lavorando sodo in queste ore per far chiarezza sul caso, anche se dalle ultime indiscrezioni, trapelerebbe che secondo il codice di etica mafiosa, non rientrerebbero fra gli obiettivi, ragazzi, bambini, adolescenti e donne innocenti che non facciano parte di una specifica appartenenza a clan mafiosi, o comunque estranei a questioni di mafia.

Video TG


Video AMATORIALE

 

Cerca nel sito