Difendiamo l'innocenza dei nostri bambini: NO all'istruzione GENDER nelle scuole

  • 2015-08-16 11:13:50
laboile00

Nikla.net appoggia la petizione contro l'istruzione Gender nelle scuole, promossa dalle seguenti Associazioni: ProVita Onlus, l’Associazione Italiana Genitori (AGe), l’Associazioni Genitori delle Scuole Cattoliche (AGeSC), il Movimento per la Vita e Giuristi per la Vita.

Sul sito web www.notizieprovita.it si legge:
"La petizione sarà proposta al Ministro dell’Istruzione, nonché al Presidente della Repubblica e al Presidente del Consiglio, affinché i nostri figli possano trovare nella scuola, non ideologie destabilizzanti come l’ideologia gender, ma progetti, corsi e strategie educative che permettano uno sviluppo sano della loro personalità, in armonia con la famiglia e con le istanze etiche, rispettosi di tutti ed in primis della natura umana." Ciò a difesa dei minori contro ogni "manipolazione" mentale volta a "violare" precocemente la purezza e l'innocenza dei più indifesi.

bambino

Più in basso, vi posto lo screen-shot del programma "Buona scuola" pubblicato dall'Ordine degli Psicologi del Lazio e che sarà impartito nelle scuole ai nostri figli, fin dalla tenerissima età (asilo nido, scuola primaria, scuole medie), a partire da Settembre 2015, se non fermeremo in tempo la legge entrata già in vigore.

LEGGETE e GIUDICATE VOI STESSI cosa vogliono insegnare fin da piccoli ai nostri ragazzi.

gender-scuola-primaria

Benchè l'istruzione della "Buona scuola" Gender, ci assicurano, verrà eseguita da persone competenti come psicologi e sociologi seriamente addestrati che presenteranno l'argomento sotto un attento aspetto socio-pedagogico, in tanti si chiedono: a che giova smaliziare bambini di 4 - 9 - 12 anni, discutendo di pratiche d'auto-erotismo, metodi contraccettivi, amore per lo stesso sesso o dell'annullamento della propria identità in quanto essere maschio o femmina? Non è forse la stessa natura, con i suoi tempi, a insegnarci come essere individui maturi sessualmente pronti?

Tutto ciò è sconveniente ed inaccettabile! Non c'è teoria universitaria o scienza umanistica che possa essere paragonata alla giusta temperanza insita in ogni genitore responsabile, anche il più ignorante, in grado di discernere che cos'è bene o male insegnare ai propri figli.

Se anche tu non sei in linea di pensiero con il concetto Gender, basterà presentarti con un documento di riconoscimento all'Ufficio Anagrafe Comunale della tua città (chiedi informazioni più dettagliate ai responsabili municipali per sapere sui giorni in cui presentarti), entro la fine di Agosto.

Tuttavia è possibile firmare anche la petizione online, mediante l'iniziativa promossa dall'Associazione ProVita (QUi il LINK per LA PETIZIONE ONLINE)

Naturalmente non è un caso che abbiano autorizzato la raccolta firme proprio nel periodo in cui tutti vanno in ferie! Spargiamo, dunque, di più la voce e invitiamo parenti e amici, in modo tale da bloccare sul nascere questa sporca e depravata iniziativa, fatta da persone che hanno calpestato la dignità della famiglia basata sui sani principi della fede cristiana, e violato il rispetto per i diritti sui minori.

Ecco chi sono i firmatari ed i relatori che hanno approvato il Decreto "Buona scuola":

- Stefania GIANNINI, On. Maria Anna MADIA, Pier Carlo PADOAN, On. Maria COSCIA, On. Annalisa PANNARALE, On. Gianluca VACCA.

UN PLAUSO A TUTTI QUESTI POLITICI CHE HANNO RAPPRESENTATO CON INTEGRITA' E RETTITUDINE MORALE LA VOCE DELLE "FAMIGLIE ITALIANE" AL GOVERNO!
download

Cerca nel sito