Il Sindaco "Sceriffo" Stefano rinuncia a portare la Pistola

  • 2014-02-04 18:00:28

Taranto, 24 mag. Non stiamo parlando di uno sceriffo cowboy del Bronx, bensì del sindaco attuale di Taranto, Ippazio Stefano, riconfermato nel ballottaggio di domenica scorsa. Dopo la bufera mediatica scatenata sul web che faceva le rimostranze circa l'usanza poco etica del nuovo sindaco di portare una pistola infilata nei pantoloni alla sceriffo d' altri tempi, Ippazio Stefano ha rinunciato alla rivoltella. Sotto invito stesso del Governatore Pugliese Niki Vendola. "Ezio, tu non sei un sindaco sceriffo ma un uomo di pace" gli fa notare Vendola. Stefano era stato sorpreso dai fotografi lunedi' sera, mentre si recava al suo comitato elettorale per festeggiare l'avvenuta riconferma a primo cittadino di Taranto, con la pistola infilata all'altezza della cintura. E' stato il particolare della giacca aperta del sindaco a svelare la presenza dell'arma, che sulle prime e' passato inosservato ma che nelle ore successive e' stato rilanciato da siti e social network. Stefano si e' giustificato dicendo di avere il porto d'armi da 30 anni, e di portare la pistola per difesa personale in quanto non vuole alcuna scorta. Il sindaco ha anche rivelato di aver rivevuto minacce in campagna elettorale: "volevano che non mi ricandidassi " ha detto. Oggi, a margine della cerimonia per la proclamazione, il sindaco ha anche stigmatizzato la pubblicizzazione che si e' fatta di quella foto che puo' ingenerare un'idea distorta di Taranto. "Taranto non e' una citta' violenta, ci sono tante energie positive, ed e' questa immagine migliore di Taranto che deve circolare" ha concluso Stefano. fonte agi

ECCO LE FOTO INCRIMINATE
                                                           

Cerca nel sito