Imbarazzo per Arisa, fischiata all'Inno Nazionale (Video)

  • 2014-02-04 18:13:58
144897971
Veramente uno spettacolo indignante e imbarazzante per la cantante Arisa, accolta dai fischi dei tifosi prima ancora che intonasse l'Inno Nazionale Italiano.   Arisa, all'Adnkronos, a sua volta commenta così i fischi con i quali una parte del pubblico dell'Olimpico ha accompagnato ieri la sua esecuzione in campo dell'Inno di Mameli, prima della finale di Coppa Italia Juventus-Napoli: "I fischi, come cantante, mi hanno lasciata indifferente: un po' perché non li sentivo rivolti a me e un po' perché in vita mia ne ho già ricevuti tanti. I giudizi del pubblico su di me li rispetto, volevo fare la cantante da quando avevo quattro anni e non sempre mi hanno applaudito, ricordo che, a Forlì, mi hanno persino tirato un pomodoro - prosegue Arisa - Come cittadina, invece, penso che chi ha fischiato l'inno d'Italia non sa neanche cosa dovrebbe significare per gli italiani, una massa di frustrati, irrispettosi, vandali. Sembra quasi che lo stadio sia utilizzato da tanti solo per sfogare i propri peggiori istinti. Quando ieri sono uscita dall'Olimpico sembrava di essere in zona di guerra". L'allenatore Cesare Prandelli:  "I fischi di ieri all'Olimpico durante la finale di Coppa Italia sono una pagina brutta. E lo dico da italiano. Qualsiasi inno va accettato e rispettato, a maggior ragione questo che è il nostro inno". "Anche sul minuto di silenzio dobbiamo migliorare, per rispetto dovrebbe esserci silenzio da parte di tutti", aggiunge il ct. "Dico quello che penso, ma credo che nessuno sia rimasto bene nel sentire l'inno e i fischi di una parte dei tifosi. Si prova un senso di indignazione forte, ma non sai cosa fare se non dirlo". Per concludere: se si vuole protestare nei confronti del governo in carica o dello Stato è proprio fuori luogo farlo durante l'Inno Nazionale. Poi fischiare una cantante ancor prima che incominci, è proprio una boiata da EMERITI CAFONI MALEDUCATI!!!

Cerca nel sito