Le 10 PIAGHE D'EGITTO narrate dalla Bibbia, Secondo la SCIENZA

  • 2014-02-04 12:53:42
mose-mar-rosso
Le dieci "Piaghe d'Egitto" narrate nel libro dell'Esodo nella Bibbia potrebbero trovare oggi una spiegazione scientifica. Secondo la  geologa americana Barbara J. Sivertsen dell'Università di Chicago, le calamità che convinsero il faraone a liberare Mosè con il suo popolo sarebbero legate a due catastrofiche esplosioni vulcaniche nel mare Egeo. Esodo 7:17: "Con il bastone che ho in mano io batto un colpo sulle acque che sono nel Nilo: esse si muteranno in sangue." Così Dio annuncia una delle sue punizioni, che inclusero anche invasioni di rane zanzare, mosconi e cavallette, il diffondersi di malattie e ulcere su bestiame e uomini, grandine, tenebre e persino la morte dei primogeniti. Tutte (o quasi) inspiegabili, secondo la Sivertsen, con l'eruzione del vulcano di Santorini. Intorno al 1600 a.C., data compatibile con l'esodo israelitico, l'isola greca fu sconvolta da un fenomeno geologico apocatilittico. Come conseguenza della grande splosione vulcanica, in Egitto (ma non solo) cenere e polveri oscurarono il cielo, uomini e bestiame morirono in massa e sciami di insetti fuggirono scompostamente. Le acque si sarebbero arrossate per un aumento abnorme di erbe e alghe. E le rane? "Pure voi, se foste una rana, scappereste da acque ridotte in quelle condizioni" spiega ironicamente la Sivertsen. La seconda eruzione, sull'isola di Yali nel 1450 a.C., spiegherebbe la separazione delle acque del Mar Rosso che permise la fuga del popolo di Israele: si sarebbe trattato del ritiro delle acque che precedette lo tsunami provocato dal maremoto collegato. La piaga che non avrebbe nulla a che fare coi vulcani è invece la morte dei primogeniti. Secondo la studiosa, potrebbe essere spiegata da un avvelenamento di massa, al quale gli Ebrei sarebbero sfuggiti grazie alla loro dieta.
 

Alla luce di tutto ciò (io) mi chiedo:

Ok, passi pure la pioggia di fuoco causata dal vulcano,  abbastanza convincente  l'invasione  di mosche, rane, cavallette e cielo ascurato dalle ceneri.......  ma la scienziata geologa dovrebbe rispondere ad alcuni dubbi:
 
  • 1) CON QUALE RAZIO, GLI EGIZIANI AVREBBERO ORGANIZZATO UN GENOCIDIO CONTRO  I LORO STESSI FIGLI? (dovrebbe essere stato il contrario semmai!)
  • 2) E ammettiamo fossero stati gli ebrei a organizzare il Genocidio COME, DOVE e QUANDO gli schiavi si sarebbero procurati il veleno destinato ai  PRIMOGENITI dei loro aguzzini?
  • 3) Terza ipotesi. Se l'avvelenamento di massa fosse stato organizzato da una terza parte, perchè colpire solo i primogeniti, e non tutto l'intero popolo? E il veleno come ci sarebbe finito nel pasto dei "prescelti"?
Poco convincente anche la teoria della divisione delle acque come conseguenza al ritiro dello tzunami .... mah! Che io sappia, non è nelle dinamiche di uno tzunami scindersi in due per poi ottenere UN CORRIDOIO CENTRALE ASCIUTTO...... e poi secondo la legge di gravità è naturalmente impossibile che si mantengano in piedi due muri paralleli d'acqua, seppure in presenza di un vento fortissimo! Se così fosse, dopo l'ultimo catastrofico tzunami del Giappone, avremmo assistito ad UN SECONDO ESODO: quello GIAPPONESE in fuga dalle radiazioni! :D Mmm, molte le contraddizioni, tante le incertezze..... dopo queste ultime affermazioni, le idee della scienziata paiono non essere più abbastanza convincenti.....
  Da sempre la scienza si sforza di dare risposte razionali a eventi storici legati all'operato di Dio, cercando di oscurare e dirottare la natura degli eventi ad altre cause ....ma ancora non ha capito che Dio, così come il suo operato, sono inspiegabili per l'uomo, perchè la stessa natura di Dio è stata resa occulta al genere umano e a tutto il creato.  
Per il momento non ci è dato sapere di più...... molte cose le scopriremo più in là!

Cerca nel sito