Ditta Italiana ASCOM di Formigine: Leccata di piedi al PRESIDENTE SIRIANO per Ottenere APPALTI

  • 2014-03-07 11:33:45
Mentre la Siria sprofondava nel caos più totale e piangeva i suoi morti, una ditta Italiana del modenese, la Ascom di Formigine, ha pensato di inviare nel luglio del 2011 una lettera al ministro dell'irrigazione del regime di Bashar al-Assad con la quale si proponeva di partecipare ad una gara d'appalto, aggiungendo alla fine tanto di "leccata" Post Scriptum a sostegno dell'operato del presidente siriano, allo scopo di ricevere vantaggi e concessioni. La lettera, scritta in un inglese approssimativo è giunta dapprima nei Syria File di WikiLeaks e poi alla redazione dell'Espresso, che ne ha rivelato il contenuto. Testualmente scrive: "Il presidente al-Assad sta lavorando sodo per eliminare la corruzione...... e inoltre augura pace e l'eliminazione dei terroristi"........ Veramente vergognoso e sconcertante, considerando che il vero rappresentante numero uno della corruzione siriana è proprio il cugino di primo grado del presidente, un tale Rami Makhlouf, noto anche come "Mister cinque per cento". E poi,  più che terroristi Assad sta sterminando solo il suo stesso popolo con un bilancio di circa 23 mila morti innocenti in soli 18 mesi, fra bambini, donne e anziani.  

Cerca nel sito