Gli animali provano "sentimenti"

  • 2014-02-04 18:06:31
2037636851
Uno scimpanzè dello zoo di Arnhem (Olanda) si fece male a un braccio per aiutare nella lotta un suo amico, il leader del gruppo. Riconoscente per il gesto, il leader passò per giorni parte del suo cibo al ferito e continuò anche dopo che il braccio era ormai guarito.   MOTIVO: l'amico si fingeva ancora invalido per fargli compassione. Questa è solo una delle tante storie di empatia fra gli animali tratta dal libro: "L'età dell'empatia" del'etologo Frans De Waal (Garzanti), dove fa una certa impressione scoprire che persino gli elefanti hanno una certa sensibiltà: "vegliano" i compagni morti per giorni e ritornano a visitare le loro ossa. Esperimenti simili De Waal li fece sulle scimmie cebi cappuccini: davano a un individuo l'arternativa di consegnare al ricercatore un gettone di un colore che dava diritto a una sola porzione di cibo per sè e una per un compagno scimmiesco. Oppure poteva scegliere un altro gettone di colore differente che forniva solo a lui una razione singola. La scimmia sceglieva di solito il gettone delle due porzioni, ma se uno schermo impediva la visione del simile affamato, sceglieva il gettone della razione singola. Un gesto veramente di grande generosità e amore per il prossimo che lascia sconvolti persino i ricercatori. E' la natura selvaggia che molto spesso dà lezioni di vita a questa società così moderna, ma quanto a sensibilità deve fare ancora passi da gigante!.

Cerca nel sito