COMBUTTE e ABUSI D'UFFICIO per VENDOLA: Chiesti 20 MESI di CONDANNA

  • 2014-03-03 17:02:55

Chiesti un anno e 8 mesi per Vendola per abuso d'ufficio in concorso con Cosentino. L'accusa, è che favorì un candidato alle selezioni per un posto da primario di chirurgia toracica all'ospedale San Paolo di Bari, vinto da Paolo Sardelli. «Una sentenza di condanna, sia pure relativamente a un concorso in abuso d'ufficio - ha commentato Vendola - per me sarebbe un punto di non ritorno, segnerebbe un mio congedo dalla vita pubblica." "Ma una sentenza ispirata a verità e giustizia credo che restituirà a me quello che mi è dovuto, cioè la mia totale innocenza», ha proseguito. Gli inquirenti contestano a Vendola di aver istigato l'allora dg Cosentino a riaprire i termini per la presentazione delle domande per accedere al concorso, con l'obiettivo  di assicurare a Sardelli l'assunzione quinquennale.

I fatti si riferiscono al periodo compreso tra settembre 2008 e aprile 2009. L'accusa ha inoltre depositato ulteriore documentazione probatoria, contenente verbali di interrogatorio di Cosentino agli atti del processo in cui l'ex «Lady Asl», come è stata ribattezzata dalla stampa, è imputata con il senatore Alberto Tedesco e altre 31 persone, sempre nell'ambito della sanità. Gli avvocati difensori si sono opposti perché, trattandosi di un processo con rito abbreviato, non dovrebbero essere ammessi atti ulteriori rispetto a quelli depositati al termine dell'indagine. Il gup si è ora riservato di decidere. Alla ripresa, la parola passerà alle parti per la discussione.
   

Cerca nel sito