Balla in sala operatoria prima di operarsi ad un cancro al seno

  • 2014-02-03 15:41:24

 Deborah Cohan


C'è chi la prende con disperazione, e chi invece reagisce a particolari situazioni con animo leggero e allegro, proprio come Deborah Cohan  ricercatrice della University of California di San Francisco che da dottoressa a paziente, ha deciso di sottoporsi a un delicato intervento chirurgico (doppia mastectomia) per un cancro al seno, chiedendo ai suoi colleghi di inscenare insieme un Flash Mob in sala operatoria prima del fatidico momento.... Forse per esorcizzare la cattiva sorte, forse per abbassare la tensione, la donna ha iniziato a ballare sulle note di  "Get Me Bodied" di  Beyonce, coinvolgendo la troupe dei dottori. Ma non solo. Qualche giorno prima dell'operazione, dal suo account di CarinBridge.org  ha invitato i suoi amici  followers a fare un ballo per lei e di immortalarlo con foto e video, postandone poi i link sulla sua pagina a dimostrazione di affetto e solidarietà. Testualmente dice: "Nulla mi dà gioia così grande di catalizzare gli altri a ballare, muoversi, essere nei loro corpi. Allora gente, siete con me?" Il Flash mob di Cohan della durata di 6 minuti circa è stato un successone: pubblicato Martedì 6 Novembre 2013 - il giorno dell'operazione - ha totalizzato in soli due giorni più di un milione di visualizzazioni.... ...mah! Che pensare: manie di protagonismo o voglia di pensare in positivo? Ci verrebbe da scegliere la seconda opzione per guardare il lato positivo di  quella che apparentemente potrebbe sembrare una grossa pagliacciata di protagonismo del web e valutarlo invece come un mezzo costruttivo di incoraggiamento e di carica positiva destinato a coloro che affrontano la sala operatoria come un momento di estrema angoscia. Tutto il nostro rispetto dunque per la dottoressa Deborah Cohan che ha saputo superare con grande coraggio e orgoglio questo terribile momento.


Cerca nel sito