CONDOM Couture

  • 2014-03-13 17:44:06

Osservate attentamente i dettagli di questi abiti.... vi accorgerete che non si tratta proprio di un abito comune... I preservativi sono sempre più popolari al giorno d'oggi nel sostenere il sesso sicuro, ma non tutti sanno che questi possono essere usati anche nel mondo della moda. Adriana Bertini , 35 anni, artista brasiliana è una stilista che in occasione della Giornata mondiale dell'AIDS ha deciso di creare un'intera collezione di abiti d'alta moda utilizzando migliaia di cosini in lattice, cuciti miniziosamente a mano, uno ad uno (circa 12.500 per abito) Il risultato è davvero incredibile! Son fatti talmente bene che a prima vista non ci si accorge.

GUARDA QUI LA GALLERIA COMPLETA "CONDOM ART" 


DA DOVE NASCE IL SUO PROGETTO

Per moltissimi anni Adriana ha lavorato come volontaria per l'associazione umanitaria GAPA (Gay Asian Pacific Alliance), spinta dal desiderio di aiutare i malati di AIDS. Durante questa esperienza, ha incontrato molti bambini sieropositivi, e ciò è bastato per segnarla nel profondo dell'animo, e a far scaturire la sua vena artistica, decidendo di investire il suo talento per la lotta all'AIDS e HIV. Nel 1997, ha lanciato il suo primo progetto chiamato "Dress Up Against AIDS - Condom Couture", riscuotendo ammirazione e notorietà in tutto il mondo: più di 200 abiti, 160 figurine e 80 quadri, realizzati interamente con migliaia di anticoncezionali.

CONTRIBUTO PER LA SALVAGUARDIA DELL'AMBIENTE

Essendo anche attivista di Greanpeace, Adriana con questo progetto, ha voluto dare una mano all'ambiente, oltre che alla lotta all'HIV. Infatti tutti i vestiti sono stati realizzati con condom scaduti o respinti dai controlli di qualità. Pur essendo prodotti naturali a base di lattice e biodegradabili, è noto che è l'inceneritore la vera causa dell'inquinamento, che per effetto della combustione, libererebbe nell'aria tracce di zolfo e carbonio.

ALTRI PROGETTI DI ADRIANA PRO-CONDOM

Fra i programmi della stilista, la realizzazzione di capi maschili, denominato "Stelle Fashion Show", in cui le star più importanti del mondo potranno appoggiare la sua causa e raccogliere più consapevolezza dal pubblico. E inoltre, la costruzione di una "Venere 'House" (con mobili fatti sempre in "morbido lattice "), destinato a meeting e sit-in informativi con i giovani per discutere delle malattie a trasmissione sessuale, del sesso, dei contraccettivi e questioni connesse.

RISTORANTE "CABBAGES AND CONDOMS" in Thailandia

Ma Adriana Bertini non sarebbe l'unica a promuovere campagne di sensibilizzazzione contro l'AIDS. A Bangkok, in Thailandia, per esempio sorge nel centro cittadino, un rinomato ristorante chiamato "Cabbages and Condoms" il cui nome ci lascia facilmente intendere il tema principale del locale!

Dall'arredamento, al design, i signori vengono serviti al tavolo da camerieri con "cappucci" sulla testa; cartelloni, manichini indossano abiti della stessa materia prima, lampadari e oggetti d'arredo, ricordano a tutti i clienti dell'importanza di un "sesso sicuro" per la prevenzione di pericolose malattie. E a fine pasto, un simpatico omaggio a tutti i clienti: un Hatù insieme allo scontrino!

E poi per finire centinaia di altre incredibili proposte d'arte moderna, di tanti artisti durante la giornata mondiale contro l'AIDS. Ma tra tutti, quello più esilarante, che proprio non si può vedere, è il ritratto di Ratzinge in "puro" lattice di gomma!

Cerca nel sito