I Segreti di Marilyn MAI Svelati

  • 2014-03-17 13:01:52

Era bellissima!
Stiamo parlando di una grande stella che ha dato origine ad un mito: MARYLIN MONROE. Di lei sappiamo molte cose, che ha avuto 4 mariti, 2 premi importanti nella carriera, che fece un film pornografico prima di diventare famosa, ma a parte tutto ciò, non conosciamo altri aspetti della sua vita, piccoli segreti che ci sono stati rivelati grazie ad un libro che narra sulla vita di Marilyn Monroe: "The secret life of Marilyn Monroe" (2009) di J Randy Taraborrelli.

Ricorse alla chirurgia plastica

Lo sapevate per esempio che Marylin era ricorsa alla chirurgia plastica?  Infatti era riuscita a perfezionare i tratti del viso, grazie a un intervento al naso e uno al mento (1948), e ricorse all'elettrolisi per alzare l'attaccatura dei capelli. Poi si sottopose ad un'operazione odontoiatrica in base alla quale le sistemarono gli incivi, naturalmente un pò sporgenti.

Piccoli segreti di bellezza

Secondo alcuni, la camminata  ancheggiante e sexy che rese famosa in parte la diva, dipendeva da un'anca rotta da ragazza, secondo altri invece era ottenuta volutamente utilizzando un tacco più basso rispetto all'altro; per ottenere  poi quella pelle color avorio luminosa, Marylin faceva uso di creme sbiancanti e per rendere il seno sempre alto e sostenuto, non si staccava mai il reggiseno, anche di notte; e infine, altro segreto di bellezza per far risaltare le forme, utilizzava i vestiti di due taglie più piccole.

Ebbe un'infanzia difficile......

 
Sin dalla nascita, l'infanzia di Marylin fu segnata psicologicamente da abbandoni affettivi. Sua madre Gladys, reduce di precendenti fallimenti sentimentali, fu abbandonata dal secondo marito, un fornaio novegese di nome Mortenson, perchè scoprì della sua relazione extraconiugale con il caporeparto Stanley Gifford. A sua volta, Gifford quando seppe che la donna rimase incinta, sparì dalla circolazione. Marylin dunque sarebbe stato il frutto indesiderato di questo tradimento.   Quando la mamma si recò in ospedale per partorire, abbandonata da tutti, dovette chiedere una colletta a delle colleghe per pagare il ricovero. Il certificato di nascita di Marylin riporta il cognome Mortenson, anche se la diva in realtà ha sempre identificato Gifford in suo padre, un tipo con i baffetti alla Clark Gable, dettaglio che amava negli uomini. Gladys era sola e non poteva occuparsi della bambina e così la affidò ad una coppia, i coniugi Bolender in cambio di 5 dollari settimanali dell'assegno governativo. Questi allevarono Marylin fino all'età di 7 anni, tirandola su con un'educazione rigida religiosa. Poi la mamma, che era stata sempre mentalmente instabile, tornò a riprendersela e nella maniera più tragica, episodio che segnò emotivamente a vita Marylin. Per la piccola Monroe fu in seguito un susseguirsi di situazioni spiacevoli che determinarono il continuo uscire e rientrare  dall'orfanatrofio, non per ultimo l'episodio di abuso sessuale da parte del "patrigno" Ervin Doc (palpeggiamento). Poco dopo la sua tutrice decise di affidarla definitivamente ad una vecchia zia, Ana Lower che ammalatasi, per il bene della ragazza vedeva nel matrimonio, forse,  l'unica soluzione.
 

Soffrì di balbuzie

In particolare due episodi sconvolsero psicologicamente Marylin all'età dell'infanzia, che gli causarono l'insorgere di una leggera balbuzie.

- IL PRIMO. Sua madre non potendo più di sentirla piangere a squarciagola, infilò la piccola all'interno di una borsa militare, chiudendo la zip e tentando di portarla fuori di casa, quando Ida Bolender, cercava di strappargliela dalle mani. La spuntò Gladys, che nel 1933 portò Marylin a vivere con sè. Ma durò poco, perchè alla donna fu diagnosticata una schizofrenia paranoide e la internarono in un manicomio.

- IL SECONDO. Da piccola vide un vicino di casa sparare a Tippy, il suo cagnolino, solo perchè aveva sconfinato l'aiuola;  poco dopo la bambina iniziò ad accusare un problema di balbuzie: non riusciva a dire più di 10 parole in fila.

Gli uomini preferiscono le bionde

Era SPIATA da Fbi, kgb e mafia, DESIDERATA da uomini e donne, MALTRATTATA da mariti e produttori. Invece lei desiderava solo "amare ed essere AMATA". Purtroppo scoprì a sue spese che gli uomini preferiscono sì le BIONDE , ma poi finiscono per abbandonarle.
Questi e tanti ALTRI  segreti sono narrati nel libro: "The secret life of Marilyn Monroe" (2009), che vi consiglio di leggere.

Cerca nel sito