Mobing su dipendenti: Capo costringe camminata a carponi in pubblico

  • 2014-02-06 10:48:43

mobing-cina-lavoratori1

Se hai pensato qualche volta che il tuo capo fosse una iena sanguinaria, cambierai subito idea  quando saprai di questo dirigente cinese, che ha costretto i suoi dipendenti ad un'umiliazione pubblica, obbligandoli a camminare a carponi in fila indiana, nel vivace quartiere commerciale della città, di fronte a centinaia di spettatori. L'evento controverso ha avuto luogo il 2 maggio nella citta di Chongqing, e trasmesso in diretta web su molti blog cinesi. Il capo di questa azienda di prodotti cosmetici, ha voluto testare la resistenza dei propri operai, facendoli strisciare come cani di fronte a tanti estranei, i quali nel frattempo si preoccupavano di immortalare quelle scene con le loro macchine fotografiche.

mobing-cina-lavoratori3

A quanto pare il capo, voleva vedere quanta umiliazione i suoi dipendenti erano in grado di sopportare, in modo da poterli sfruttare al massimo nelle ore di lavoro. Se qualcosa di simile fosse accaduto in un paese occidentale, probabilmente il boss non se la sarebbe passata liscia e una denuncia per mobing e danni morali, non gliel'avrebbe tolta nessuno. Ma purtroppo tutti sanno circa le condizioni disumane di lavoro in Cina e della loro cultura arretrata, priva di ogni rispetto per i principi umani: infatti le milizie cinesi non hanno fatto un granchè,  anzi hanno giustificato l'azione del capo, come un gesto di disciplina e di educazione verso il personale. Quando è arrivata sul posto la polizia, lo spettacolino pubblico era già terminato e quella gente ritornata a sgobbare, ha dovuto pure sopportare le derisioni dei suoi concittadini, sia sul web che dal vivo. "Agli occhi del capo, i dipendenti sono semplicemente schiavi "alcuni dei commenti scritti da utenti cinesi su internet, durante la manifestazione.

Video

 

Cerca nel sito