Rape-axe, il nuovo accessorio antistupro con spilli incorporati

  • 2014-02-03 18:45:51

 Rape-aXe1

Ci sono voluti quasi due anni di test ma ora è realtà. E’ stato inventato dalla dottoressa sudafricana Sonnet Ehlers, che lavora da tanti anni con le donne vittime di violenze sessuali. Si chiama Rape-axe “l'accessorio antistupro”, e non è altro che un dispositivo in lattice duro che si introduce all’interno della vagina, grazie a un tampone che serve ad inserirlo ed estrarlo e si “aggancia” come fosse un diaframma. Al suo interno, nasconde aculei e protuberanze. Questa sorta di "preservativo" si avvinghia letteralmente attorno al pene, una volta che questo vi entra in contatto. Al malcapitato non resta altro da fare che darsi alla fuga perché non c’è modo di staccare la guaina se non tramite un intervento chirurgico. L’inventrice auspica che ogni medico che si dovesse confrontare con la rimozione del rape axe avverta le autorità, per consegnare lo stupratore alla giustizia. Un "Ben gli stà" a tutti i malitenzionati, nella speranza che questa piaga si riduca una volta per tutte.

Cerca nel sito