Sex Toy scambiato per arma durante visita Sacra Sindone a Torino

  • 2015-04-23 12:11:41
metal detector-2

Dopo le ultime polemiche suscitate dalla notizia di cronaca sul triplice omicidio avvenuto nel Tribunale di Milano, i controlli ai metal detector nei luoghi ad alta densità di gente ormai si sono notevolmente intensificati.

E' il caso del Museo della Sacra Sindone a Torino, dove i responsabili alla sicurezza hanno deciso di far passare tutti gli oggetti personali dei visitatori all'interno di un dispositivo a raggi X per verificare la presenza di eventuali armi sospette.

Durante un normale controllo allo zaino di una signora, gli agenti hanno notato uno strano arnese tubolare, lungo e largo alla base e che agli schermi dello scanner a raggi “X” pareva trattarsi di un manganello telescopico o di un tonfa, utilizzato principalmente nelle arti marziali.

Quando i vigilanti hanno chiesto alla donna di mostrare il contenuto della sua borsa è calato immediatamente un gelante silenzio imbarazzante: ciò che sembrava una pericolosa arma, in realtà non era altro che un innocuo sex toy che la signora usava portare con sè nei momenti di maggiore introspezione personale.

A parte la figuraccia che certamente rimarrà impressa per tutta la vita e diventerà spunto per future barzellette spinte, non sono mancati sorrisini goliardici e risatine sotto i baffi da parte dei presenti, tranquillizzati però al contempo per il pericolo scampato.

Cerca nel sito