Il "FANTASMA della VEDOVA" semina PANICO in VILLAGGIO

  • 2014-03-13 16:56:27
Gli abitanti del piccolo villaggio di Fearful, stanchi e ossessionanti dal così detto "fantasma della vedova", hanno appeso davanti alle loro case degli indumenti rossi, nella speranza di allontanare questa "oscura presenza", che a loro detta avrebbe già falciato la vita a 10 uomini, di costituzione sana e forte,  durante lo scorso mese. Infatti la gente ha raccontato ad un giornalista che questi uomini sono morti improvvisamente in circostanze misteriose, chi colto da malore mentre camminava per strada, chi durante il sonno. Dopo un'accurata autopsia che ha certificato la morte per insufficienza respiratoria, la gente si è rivolta al medium del villaggio che attribuirebbe la colpa al famelico "fantasma della vedova", o Pee Mae Mai , anche conosciuto come lo spirito di  Lai Thai (sindrome della morte improvvisa). Secondo gli usi e costumi del posto, il modo per far allontanare questo spirito, consiste nell'appendere una camicia rossa fuori alle case, premura rivolta soprattutto a chi possiede un unico  figlio maschio, più esposto alla visita dal fantasma.
   
Ma secondo altre versioni più razionaliste, per alcuni l'esposizione di panni rossi si rifarebbe a questioni prettamente politiche: le magliette rosse sosterrebbero il Fronte unito per la democrazia contro la dittatura (UDD), mentre l'altro gruppo politico di opposizione giallo,  appoggerebbe il governo di Pheu Tha a favore della democrazia popolare (Pad), gli stessi facitori del colpo di Stato militare del 19 settembre, 2006. Ma il giornalista, dopo aver raccolto le singole testimonianze del villaggio, ha scoperto che il mistero dei "panni rossi" stesi in realtà non avrebbe nulla a che fare con la tesi politica, anche perchè mancherebbero le magliette gialle del fronte politico opposto: "Il motivo per cui appendo una camicia rossa non è per le mie idee politiche, ma  perché sono preoccupato per la sicurezza di mio nipote. Io non credo ciecamente alla leggenda, ma prendere qualche precauzione non fa mai male ", ha detto un uomo di 61 anni, abitante del villaggio.

Un altro di 42 anni, attesta: "Alcuni degli uomini che sono morti non avevano alcun segno di malattia, erano perfettamente sani. Quando ho visto che la notizia poi era stata pubblicata ufficialmente sul quotidiano "Bangkog Post", ho pensato che non si trattasse più di una sola leggenda, ma mi sono voluto conformare agli altri ,  mettendo una camicia rossa anche sulla mia porta di casa.... non si sa mai!". E' davvero assurdo nel 2013 assistere a certe cose, e di come sia facile demonizzare una news, magari sostanzialmente anche curiosa, rendendola una leggenda metropolitana.
   

Cerca nel sito