INCONTRO per Futuri Superstiti dell'Apocalisse: il GEORGIA GUIDESTONES

  • 2014-03-17 12:23:28
Nel Nord Est della Georgia si erge un monumento di pietra ben conosciuto come il Georgia Guidestones (le pietre-guida della Gerogia). Si tratta di una costruzione eretta nel 1980, alta 6 metri con cinque facce monumentali e assemblate a forma di stella che sembrano raggiungere il cielo. Il Monumento fa pensare immediatamente ai megaliti di Stonehenge che sono stati scoperti nel Regno Unito o all'inquietante film "2001, Odissea nello spazio" di Stanley Kubrick. Su questi blocchi di granito viene dato appuntamento a tutti i superstiti sopravissuti alla prossima fine del mondo, con preziose precise raccomandazioni. Dieci ordini, incisi su pietra nelle otto lingue più parlate al mondo, sono presenti per guidare i superstiti dell'apocalisse per la ricostruzione del pianeta. Testimoniano una forma di pensiero molto New Age e un miscuglio curioso di convinzioni mistiche. Sulla pietra disposta ad ombrello, vi sono scolpite le indicazioni che potrebbero guidare verso una nuova età, proprio come veri e propri geroglifici egiziani scritti in greco antico in caratteri cuneiformi babilonesi, appaiono come un appello ad un nuovo ordine mondiale. Il primo consiglio raccomandato, è di Robert C. Christian, che consiglia di ridurre l'umanità a 500 milioni d'individui. Dovremmo essere quasi 7 miliardi nel 2012, l'apocalisse farebbe la triste selezione.

Fra le altre raccomandazioni, le petre ci esortano a orientarci prudentemente nella riproduzione - in moda da mogliorare la salute e la diversità, facendoci governare dalla passione, dalla fede, dalla tradizione e qualsiasi cosa con la moderazione e la ragione necessaria di chi apprezza la verità, la bellezza, l'amore, cercando di entrare in sintonia con l'infinito. Il megalite impone anche agli uomini di proteggere la nazione americana con leggi eque e tribunali giusti. Queste tavole che riguardano la legge sono state costruite secondo calcoli astronomici rigorosi. Il monumento è orientato in modo da seguire l'andamento annuale del sole. La cima della costruzione è bucata da un orifizio che orienta il raggio di una stella nella colonna centrale. A mezzoggiorno, questo raggio indica la data. Da trenta anni, queste steli bibliche suscitano un miscuglio di fascinazione e repulsione. Fra gli ammiratori della costruzione, c'è Yoko Ono, la moglie del compianto musicista John Lennon, che ha letto questi messaggi come appelli urgenti per il salvataggio del pianeta. I suoi detrattori vedono in queste esortazione come dieci ordini costruiti dall'anticristo. L'autore della costruzione ha sempre desiderato restare anonimo, cosa che alimenta le polimiche al suo riguardo. Grazie anche a questo mistero, il luogo è diventato una meta turistica molto visitata.
   

Cerca nel sito