La misteriosa villa infestata di Chaonei a Pechino

  • 2014-02-03 16:35:23

CASA-CINESE-INFESTATA1

La misteriosa Villa a tre piani, costruita in stile barocco francese e situata a Chaonei n° 81 a Pechino, nasconde un'antica leggenda: fra le su mure si dice che vi siano strane attività paranormali. Per questa ragione la sontuosa villa attualmente si trova in uno stato di degrado, perchè nessuno ha interesse a comprarsela, nonostante nella zona ci siano acquirenti disposti ad acquistare palazzi vecchi. La leggenda locale vuole che questo incredibile palazzo fu costruito dalla famiglia imperiale Qing, inizialmente come chiesa per i residenti britannici di Pechino. Poi nel 1949, divenne proprietà privata di un ufficiale del Kuomintang e quando i comunisti sconfissero i nazionalisti, penetrando in città, vi si rifugiarono dentro. Qui incontrarono le ostilità della povera moglie dell'ufficiale, che abbandonata dallo stesso marito, inerme fu severamente violentata dai suoi nemici. La donna dopo aver subito le violenze non riuscì ad accettare il disonore e decise così di impiccarsi ad una delle travi di casa. Molti credono che il suo spirito inquieto si aggiri tutt'oggi, e pochi dunque osano avventurarsi all'interno da soli, soprattutto durante la notte. La lussuosa residenza è ora un fatiscente rudere coperto di graffiti e scritte spaventose che allertano i visitatori di stare alla larga da quel posto maledetto.

CASA-CINESE-INFESTATA2

Un abitante di Pechino che ha vissuto alle spalle della villa, ha rilasciato la sua testimonianza al New York Times, dicendo: "Anche nel 1970, la gente pensava che la casa fosse infestata e noi quando giocavamo a nascondino, non osavamo avvicinarci. Molti dicono che si avvertano strane presenze, rumori e un senso di inquietudine quando si entra dentro; persino al tempo della rivoluzione culturale si dice che le guardie rosse che vi ci vivevano, spaventati abbiano abbandonato la casa; e ancora si dice che molti lavoratori edili impegnati per il progetto di abbattere la villa, siano quasi tutti morti in circostanze misteriose. Ovviamente c'è chi smentisce queste voci, come il segretario generale dell'Associazione Patriottica Cinese a Pechino, Shi Hongxi - a cui appartiene la proprietà - forse perchè ha tutto l'interesse di attirare investitori disposti a ristrutturare il vecchio edificio." Che le voci siano vere o meno, rimane un mistero. Ma certo è che la superstizione cinese ha un ruolo predominante nella vita delle persone. E noto è, come questi tendano ad evitare tutte quelle cose che abbiano a che fare con la morte. Che ci crediate o no, la loro fede nel soprannaturale è così forte che persino i numeri di telefono e le proprietà con gli indirizzi che contengono il numero 4 sono più economici rispetto agli altri, perché la parola "quattro" in lingua cinese equivale esattamente con la parola "morte".

CASA-CINESE-INFESTATA3

Cerca nel sito