Lezioni pianoforte: BEYER op. 101 – Esercizio MANO SINISTRA SOLA – Impariamo a studiare da spartito - LEZIONE N.8

  • 2014-03-29 12:21:48
solfeggio

Ieri abbiamo visto insieme l'esercizio del Beyer n. 7 con la sola mano destra. Oggi esercitiamo alla stessa maniera la mano sinistra con altre tre variazioni (la n.5-6-7-8). Prima di andare avanti con il programma, cerchiamo di capire se i concetti fin d'ora sono chiari. L'esercizio della lezione precedente e quello di oggi è stato eseguito nel video a 3 mani, perchè c'è l'accompagnamento di una seconda persona.Ma se voi  studiate da soli, eseguite l'esercizio con l'aiuto di un metronomo che vi scandisca il tempo, in questo modo (se non ce l'avete andate al metronomo online su questo link  https://www.metronomeonline.com/):


  • - Scaricate il PDF del Bayer in questa pagina e studiate bene le posizioni delle note sul rigo;

  • - quando avrete una lettura veloce delle note,  cercate di riprodurre quei suoni sulla tastiera senza tempo, ma rispettando la diteggiatura segnata sullo spartito;

  • - quando riuscirete con una certa scorrevolezza, proveremo a farlo a tempo  rispettando i valori dello spartito: regolate inizialmente il metronomo ad una velocita di 62.

  • - Ad ogni colpo di metronomo dovrete fargli corrispondere questa figura ♩ , ossia una semiminima, mentre quando incontrerete la minima  
    che come già sapete vale il doppio di una seminima, dovrete tener premuto il tasto per la durata di due colpi di metronomo.
  • - Di conseguenza, in questo caso di tempo a 3/4  come nella variazione  5 e 8 (lo leggete all'inizio di ogni rigo musicale) la minima col punto (il punto di valore indica il prolungamento del suono della sua metà - quindi avrà la durata di una semiminima)  durerà 3 colpi di metronomo (due colpi per la minima + 1 colpo per il punto) , altrimenti se è un 4/4  come nella variazione 6 e 7,  la semibreve  , durerà 4 colpi di metronomo.
Questo concetto di durata del tempo, varrà per tutti gli altri brani che eseguirete, stando sempre attenti al VALORE DELLE FIGURE MUSICALI, RISPETTO AL TEMPO. Imparerete così a leggere lo spartito. Approfittiamo allora per dare una bella spolverata alle nostre basi di solfeggio attraverso le seguenti tabelle dei nomi delle figure musicali con la pausa corrispondente e poi  "l'albero" musicale delle note e il valore di ciascuna.

Tabella delle  figure musicali con la pausa corrispondente

   
  1. ------- CROMA (questa tabella l'ho ricavata da un sito spagnolo, colcheia è la traduz di croma)
  2. --------SEMICROMA
  3. -------- BISCROMA
  4. -------- SEMIBISCROMA
     

SCHEMA DEI NOMI E DELLA DURATE DELLE NOTE

- quando avrete acquisito pratica, aumentate gradualmente la velocità del metronomo e cercate di sviluppare l'orecchio riproducendo contemporaneamente  l'esercizio con quello suonato  nel video. Con la variazione n.5 si introduce il ritornello, una parte del brano musicale che deve essere ripetuta una volta. Le battute da ripetersi sono racchiuse da due sbarrette verticali con due punti (a sinistra e a destra). Oppure in presenza di una sola doppia sbarretta con i due punti rivolti verso sinistra si deve ripetere dall’inizio una sola volta, per poi passare alle battute successive. L’ascolto con la visione dello spartito chiarirà le idee.

Ecco lo spartito: ingrandisci e Scarica




Per le durate vale sempre quello che ho detto nella lezione n.5, lo schema delle figure musicali si ripete costantemente di battuta in battuta, per ogni variazione. Se siete arrivati fin qui non ci dovrebbero essere problemi. Altrimenti è inutile proseguire, studiate e riprovate l'esercizio (questo e quello precedente), fino a quando vi uscirà perfetto e a tempo insieme al video.


Nikla su fonte di Giulio Cinnelli

Cerca nel sito