La candeggina espone i bambini alle infezioni

  • 2015-04-06 15:30:40
candeggina

Secondo una ricerca effettuata da Lidia Casas del dipartimento di salute pubblica e igiene del centro per Salute e Ambiente di Lovanio in Belgio, l'uso frequente della candeggina per l'igiene domestica comprometterebbe la salute dei bambini, esponendoli maggiormente al rischio di infezioni e di malattie respiratorie.

Lo studio ha messo a confronto un gruppo di 9000 bambini di 6-12 anni che frequentavano 19 scuole nelle città di Utrecht, Olanda; 17 scuole in Finlandia; 18 scuole a Barcellona. Ai loro genitori poi è stato chiesto se avessero usato almeno una volta a settimana la candeggina per l'igiene della casa e con quanta frequenza i loro figli si fossero ammalati durante l'arco dell'anno di malattie respiratorie, quali, influenza, tonsillite, sinusite, bronchite, otite, polmonite.

Dai risultati si apprende che l'uso di candeggina è abbastanza comune in Spagna (usata dal 72% degli intervistati) e raro (appena il 7%) in Finlandia. Il prodotto era inoltre utilizzato in tutte le scuole spagnole e in nessuna di quelle considerate in Finlandia.

Ebbene, è emerso che i bambini nelle cui case si usava abitualmente candeggina erano più a rischio di infezioni: ad esempio avevano una probabilità maggiore del 35% di aver sofferto nell'ultimo anno di tonsillite ricorrente, oppure del 20% maggiore di aver avuto la febbre.

L'ipotesi avvalorata dai ricercatori è che i composti volatili liberati durante l'uso di candeggina in casa hanno un'azione irritante che può danneggiare la superficie delle vie respiratorie, favorire le infezioni e indebolire il sistema immunitario.

Inoltre, i dottori hanno evidenziato l'importanza di non creare in casa un habitat totalmente sterile da batteri e microbi, poichè al contrario di quanto si pensi, esporrebbe di più al rischio di malattie.

Cerca nel sito