Si lanciano topi morti a vicenda

  • 2014-02-03 19:09:09
Batalla de Ratas1
Esiste un rito folkloristico particolare che si ripete ogni anno in  Spagna - nell'ultima domenica del mese di gennaio -  nella citta di El Puig a nord di Valencia, in cui durante la celebrazione, le persone raccolgono topi morti e se li gettano l'ul l'altro, in segno di divertimento. Stiamo parlando della bizzarra "Batalla de Ratas", ovvero la "Battaglia dei ratti". La Batalla de Ratas,  o Battaglia dei Ratti, è una strana festa molto attesa in questa piccola città spagnola. Gli abitanti del posto e i turisti provenienti da tutto il mondo si riuniscono nella piazza principale di Bash Cucañas, e svolgono una sorta di pinada locale. Purtroppo la cosa più sconcertante, è che il contenuto delle pinade sono proprio dei ratti, solitamente già morti, congelati durante l'anno e  rinchiusi in piccoli vasi di terracotta,  sospesi ad un filo in cui i popolani a turno devono riuscire a rompere a colpi di bastonate. Una volta liberati, gli animali morti vengono lanciati sulla folla,  tra grida di  gioia e di divertimento collettivo.  Questa però sarebbe per così dire  la versione "riveduta"  della reale festa centenaria, perchè originariamente si voleva che i topi fossero vivi. Ma nel 1996 una commissione per la difesa e la salvaguardia degli animali, è riuscita a far cambiare la tradizione: daltronde uccidere animali a colpi di bastonate rappresentava davvero un barbaro maltrattamento agli animali. Purtroppo nella 6 edizione di questa festa (2012), alcuni organizzatori del Festival, hanno violato le regole, rinchiudendo un topo vivo all'interno della pinada, accendendo una dura polemica e provocando lo sdegno di tutti gli animalisti, proprio come mostrano le immagini del  TG locale. 
   
Questa spartana festa affonda le sue radici nel Medioevo, quando l'odio della gente verso i ratti era giustificata per la temuta "Peste bubbonica" che ogni anno mieteva la vita a migliaia di persone. Originariamente,  le pinadas contenevano frutta, noci e altre prelibatezze naturali, che attiravano l'attenzione dei ratti. Quest'ultimi, per il cibo si sarebbero intrufolati all'interno di piazza Bash Cucañas, dove si svolgeva la festa;  e mentre la gente era intenta a rompere i recipienti di terracotta appesi ad un filo con un bastone,  i roditori avrebbero fatto la loro apparizione, sorprendendo la folla. La gente delusa e disgustata, avrebbe iniziato a dar loro la caccia, percuotendoli con i bastoni e poi a gettarli in aria, in segno di vittoria. Da quell'episodio  in poi la Battaglia dei Ratti fu messa in scena ogni anno per commemorare l'evento e anche se la peste è stata quasi debellata, purtroppo oggi è rimasta ancora l'usanza nel paese. Nonostante le denunce di organizzazioni per i diritti degli animali, alcuni abitanti del luogo dicono che è la loro tradizione secolare e per cui non hanno alcuna intenzione di rinunciarci.

Batalla de Ratas2

 

Cerca nel sito