La danza del ventre e i suoi poteri curativi

  • 2014-03-23 09:47:24
Citata in famosi libri antichi, anche sacri, la danza del ventre non è solo una serie di attraenti movenze fisiche in grado di stimolare la sensualità, ma anche un esercizio fisico capace di apportare diversi benefici all'organismo. La signora Flavia De Marco, in arte Nurya, dopo aver insegnato e praticato per ben venticinque anni la danza del ventre ha scritto un libro intitolato "La più antica delle danze e il suo potere curativo" (Ed. Lampi di Stampa), nel quale afferma chiaramente che questo ballo possiede poteri curativi, oltre ad accrescere il fascino e la femminilità delle donne che la praticano. La De Marco, maestra diplomata e tecnico federale Fids Coni, trova conferme alla sua tesi in un'accurata ricerca epidemiologica svolta su un campione di duecento donne che praticano regolarmente la danza del ventre. Allo studio hanno preso parte, come coordinatori e supervisori del progetto, molti scienziati e specialisti, che hanno analizzato con la De Marco i disturbi più frequenti delle donne legati alla sfera sessuale.

Le danzatrici hanno compilato un questionario, nel quale sono stati evidenziati gli effetti terapeutici di questo ballo, che si è rivelato efficace, ad esempio, per combattere il vaginismo. Già nel 2007  la dottoressa Pinella Valente, specialista in ginecologia e ostetricia di Milano, aveva fatto partire un progetto pilota assieme alla sig.ra De Marco: quest'anno la ginecologa, affiancata dalla ballerina, da una fisiatra e da una psicoterapeuta, ha avviato un corso intitolato “Danza Benessere e salute" per studiare e alleviare con la danza del ventre i problemi sessuali femminili, come la dispareunia (dolore durante i rapporti sessuali), l'incontinenza urinaria da sforzo e il vaginismo. Il metodo terapeutico scelto dalla dott.ssa Valente è, per sua stessa ammissione, poco “medico” nel senso tradizionale del termine, ma certamente è allegro, giocoso e di facile applicazione. Per analizzare dati oggettivi dei benefici apportati sulla salute femminile dalla danza del ventre tutte le donne che partecipano al corso vengono sottoposte a visita ginecologica prima e dopo l'inizio delle lezioni. Come detto, i risultati riscontrati finora sono ottimi, dato che molte signore hanno risolto ballando le loro problematiche.

Tra gli effetti di benessere e salute riconducibili alla danza del ventre ci sono quelli legati alla riattivazione corretta dei muscoli della schiena, specialmente quelli del perineo, che formano il pavimento della cavità pelvica e sono importanti per sostenere gli organi interni, per il parto e nel momento del rapporto sessuale. Flavia De Marco spiega i benefici per la schiena col fatto che, nella danza del ventre, alcuni esercizi sono di puro stretching mentre altri sbloccano il tratto lombo-sacrale, dorsale e cervicale. La danza d'origine orientale migliora anche la circolazione sanguigna.

Molte donne hanno raccontato alla sig.ra De Marco la loro storia di guarigione attraverso la pratica della danza del ventre: una signora di 57 anni ha eliminato, ballando, il gonfiore alle braccia che aveva da quando aveva asportato i linfonodi del busto per un tumore al seno; un'altra donna cinquantenne ha curato con efficacia la sua incontinenza, e lo stato di abbattimento conseguente a essa, muovendosi al ritmo di una moderna Salomè. Ma la danza del ventre è anche molto utile per ritrovare la propria autostima femminile, per stare bene col proprio corpo, riscoprendo la sensualità, la femminilità e la gratificazione di sé. Gli uomini, dal canto loro, sono certamente molto affascinati da questa antica ed elaborata tecnica di seduzione. E allora...musica!

Cerca nel sito