COSA Fare a PASQUA 2013?

  • 2014-02-02 12:44:51
Se sei una persona colta e amante della cultura e dell'arte, un'idea sempre ottimale è di visitare musei o siti archologici, al riparo da qualsiasi situazione meteo che si possa presentare in questa Pasqua 2013. Ecco quindi alcuni suggerimenti "Pasqua last minute" facilmente raggiungibili grazie anche alle visite organizzate che troverete sul web o nelle migliori agenzie della vostra città.

Pasqua 2013. Una passeggiata ai Fori Imperiali, a Roma

C’è una Roma gloriosa, repubblicana, imperiale. Una Roma d’antichi splendori. La Roma dei Fori Imperiali. I Fori Imperiali erano il centro della vita pubblica della Roma antica. Oggi sono costellati di resti delle costruzioni edificate per rispondere alle esigenze di una città già allora in continua espansione. Svetta tra tutti la Colonna Traiana, edificata nel 113 d.C. per celebrare le vittorie dell’Imperatore Traiano sui Daci. Passeggiare tra queste rovine significa ritemprarsi l’anima, con la speranza che la giornata di Pasqua 2013 sia riscaldata dal sole.
 

Pasqua 2013. VISITE GUIDATE alle città sepolte di Pompei ed Ercolano

Se ancora non ci siete mai stati, questo è il momento giusto per  una bella escursione nelle affascinanti e misteriose città sepolte di Pompei ed Ercolano alle pendici del Vesuvio:
« […] Una nube si levava - era incerto, per chi guardava da lontano, da qual monte (dopo si seppe essere il Vesuvio) […] » è quanto scrive Plinio il Giovane a Tacito riportando le parole di Plinio il Vecchio il quale, a capo della flotta di Miseno, si recò a Pompei per recare aiuto agli abitanti durante l’eruzione del 79 d.C.. Lo strato di cenere e lapilli che ha sepolto le città fino alla metà del XVIII secolo ha preservato edifici religiosi, abitazioni, Fori, Terme e Teatri rendendo i due siti le aree archeologiche più importanti e visitate al mondo.

MA SE AVETE VOGLIA DI EVADERE DEL TUTTO, ECCO ALCUNI POSTI RILEVANTI IN EUROPA

Pasqua 2013. Visita al museo di Van Gogh, Amsterdam

Il Van Gogh Museum di Amsterdam è uno dei più grandi musei al mondo dedicati all'omonimo artista. Ripercorre, la vita, le opere e soprattutto la genialità di Vincent Van Gogh. Si parte dal periodo olandese in cui  Vincent sembrò scoprire il mondo dei contadini e con essi il ritratto. E si prosegue con Parigi, il centro della cultura e della moda, che gli fece assaporare il gusto dell’esotico. Poi ancora Arles, dove Van Gogh sognava di istituire una comune di artisti e dove visse assieme a Gauguin, nella casa gialla più volte ritratta nei suoi quadri. Poi il ricovero in una clinica. Per un po’ Van Gogh disegnò quasi solo enormi campi di grano che si stendono sotto cieli feroci. Le sue ultime opere. Insomma,Pasqua 2013 per tentar di capire il viaggio di un genio della pittura. E fare anche un giro ad Amsterdam…

Pasqua 2013. Berlino e l’essenza della storia

Alcune città riescono a racchiudere l’essenza della propria storia in un solo museo. E’ il caso di Berlino e del suo museo ebraico. Un museo che persino nelle linee architettoniche trasuda storia e dramma assieme. La forma a zig zag della sua pianta sta infatti a rappresentare l’interruzione del destino del popolo ebraico durante la seconda guerra mondiale. Una lezione da rispolverare di tanto in tanto. E forse non c’è momento migliore di questa Pasqua 2013 per mettere piede in quel labirinto di pieni e di vuoti che è il museo ebraico di Berlino. Se ne esce disorientati. A quel punto, meglio andarsene un po’ a zonzo per le strade di Berlino a riprender fiato.

Pasqua 2013. L’Oceanarium di Lisbona

Fatto costruire nel 1998 in occasione dell’Expo, l’Oceanarium di Lisbona celebra il profondo legame che unisce il Portogallo all’Oceano. Cinque vasche. Duecento metri di profondità. Diecimila metri cubi di acqua. Venticinquemila esemplari tra piante e animali. Duecentocinquanta specie diverse. L’habitat del mare aperto è ricostruito alla perfezione, con tanto di squali di tutte le dimensioni. Per una Pasqua 2013 “immersi” nell’Oceano.

Cerca nel sito