Vincere i Complessi: Dell'eccessiva emotività

  • 2014-03-24 19:14:59

In your face

Quattro donne vedono un ragno (o uno scarafaggio) correre sul muro: la prima si mette a gridare per lo spavento; la seconda prova ribrezzo, ma mantiene la calma; la terza afferra uno straccio e lo utilizza per gettare il ragno fuori dalla finestra; la quarta osserva incuriosita le sue evoluzioni.

Queste reazioni, che nell'esempio sono riferite a un episodio banale (ma possono essere estese a situazioni serie), illustrano i diversi gradi di emotività: in alcune persone viene controllata dalla razionalità; in altre, soprattutto nelle donne, viene spesso lasciata libera di esprimersi.... anche prima che il fatto immaginato e temuto si verifichi! L' iperemotività ha comportamenti e reazioni fisiche sempre sproporzionati all'evento che li ha generati: impallidisce (oppure arrossisce), non riesce a fermare il tremito delle mani, suda abbondantemente. E' incapace di coordinare le idee, prova un senso di panico e la voglia assurda di scappare o di rompere la prima cosa che le capita a tiro.

IN PRATICA

Imparare a controllare la propria emotività significa diventare più maturi. Ecco come riuscirci:

  • 1) NON ABBANDONARSI ALL'IMPULSO, ma cercare d riflettere su quanto si sta per dire o fare.
  • 2) SFORZARSI DI INCANALARE L'ECCESSIVA EMOTIVITA' dedicandosi ad uno sport o ad un hobby.
  • 3) CONVINCERSI CHE NON ESISTONO ANTIDOTI ALLA POSSIBILITA' CHE ACCADA QUALCOSA DI BRUTTO, e che i sentimenti negativi non hanno una funzione scaramantica
  • 4) PARLARE CON GLI ALTRI DELLA PROPRIA EMOTIVITA': aiuta a sentirsi meno soli.
  • 5) CERCARE DI VALUTARE LE SITUAZIONI con buon senso e spirito critico

AUTOSTIMA FEMMINILE - Nikla.net

Cerca nel sito