Vincere i Complessi: DI COLPA

  • 2014-03-24 19:31:35

Inopportuni, esagerati, insidiosi... Verso il partner, i figli, i colleghi, se stessi: come diavoletti maligni spuntano nei momenti meno adatti e mettono di cattivo umore, provocano tristezza e rimorsi spesso inutili e infondati. Sono emozioni sgradevoli che si possono provare anche senza aver fatto niente di male (come dopo un incidente dal quale si esce illesi metre gli altri sono rimasti feriti, per esempio). Il desiderio di "fare giustizia" ossia il senso di colpa che provoca sofferenza, fa sentire la coscienza a posto e ristabilisce l'equilibrio. Ci sono due tipi di sensi di colpa: per aver commesso qualcosa di moralmente riprovevole, che sminuisce l'idea di sè, o per un desiderio intenso ma impossibile da concretizzare.

IN PRATICA

Non è facile evitare i sensi di colpa e imparare a superarli, ma ci si può provare. Ecco come.

  1. 1) Il vero, sincero senso di colpa è produttivo: consente di rendersi conto degli errori commessi e di non ripeterli.
  2. 2) Non si è sempre e comunque responsabili di ogni fallimento ai propri danni o ai danni di altri.
  3. 3) C'è sempre un aspetto positivo in ogni insuccesso (chi non riesce a stare a dieta, per esempio, può concentrarsi sul fatto che non è costretta a rinnovare tutto il guardaroba).
  4. 4) Non si deve pretendere troppo da se stessi, non si può fare tutto alla perfezione ed essere sempre superefficienti.
 
AUTOSTIMA FEMMINILE - Nikla.net

Cerca nel sito