Vincere i Complessi

Che belle le curve mediterranee!

Le riviste più trendy, i sociologi più attenti ci segnalano una piacevole novità, una sorta di rivoluzione copernicana del mondo della moda. La notizia è che le passerelle delle sfilate non sono più appannaggio esclusivo delle ultramagre, ma che a Milano, New York, Parigi e Londra cominciano a sfilare sempre più spesso delle splendide ragazze tutte curve,  taglie forti….. Il mondo va all’incontrario? Niente affatto!

L’icona di riferimento della bellezza femminile sta cambiando e le modelle taglia 38 cedono in qualche caso il passo a quelle taglie 46.

AMERICA’S E ITALIA’S TOP MODEL INSEGNANO…….

Le ultime edizioni di questi due talent-show seguiti da milioni di persone ci hanno sorpreso mettendo in competizione, valorizzando e premiando aspiranti modelle dalle curve generose, che ostentano la loro bellezza sana e naturale senza vergogna, candidate alla vittoria finale tanto quanto le “solite” pelle e ossa.

LE NUOVE “ICONE DI BELLEZZA” le Taglie forti

Un storia emblematica, quella di Crystal Renn, una delle mannequin più apprezzate e pagate, nonostante le sue misure siano simili a quelle della maggior parte delle donne del pianeta: 96 cm di seno, 76 cm di vita, 106 di fianchi.
La ragazza ha dovuto combattere dapprima con l’anoressia e poi con l’ostracismo di alcune agenzie modelle che tentavano, una volta superata la terribile malattia, di scoraggiarla. Finchè non arrivò il giorno della consapevolezza.
Crystal, lottando contro conformismo e pregiudizi, è riuscita però ad accettare se stessa, e di conseguenza a presentarsi con sicurezza ad agenzie modelle più aperte e innotive. In particolare, il grande fotografo Steven Meisel credette in lei e la portò sulle pagine di Vogue: un punto di arrivo, una importante consacrazione. Crystal ha in seguito sfilato per Gaultier, Versace, Chanel, Armani, Dolce e Gabbana per citarne alcuni.

UN SUCCESSO PER TUTTE NOI

La storia di Crystal è la storia di un successo, contro gli stereotipi e i preconcetti, è una vittoria della femminilità. E speriamo non rimanga un caso isolato, nè una “moda” come tante.

LA MENTE CI AIUTA

Troppa pancia, troppi rotoli di ciccia, brutte gambe, brutte braccia: ognuna di noi si fissa su un dettaglio e guardandosi allo specchio non si piace… Come imparare ad accettare se stesse? La nostra mente ci aiuta.

GUARDIAMO AGLI ESEMPI GIUSTI

Ignoriamo le ragazze delle riviste patinate, impariamo a non prenderle ad esempio. Lasciamoci ispirare da donne vere, che portano serenamente i loro chili e i loro anni: ce ne sono, anche nel mondo dello spettacolo.

COMBATTIAMO LA PIGRIZIA

A volte è sufficiente una passeggiata o fare le scale a piedi con regolarità, per sentirsi più in forma, diminuire i sensi di colpa e vederci più belle.

SDRAMMATIZZIAMO

Impariamo giorno dopo giorno a spostare l’attenzione da noi stessi a coloro che ci circondano. Aiuta ad essere più serene.

 

AUTOSTIMA FEMMINILE –  Nikla.net