Eventi

Musica straordinaria a Matera: oltre 200 Musicisti Bambini in Piazza

Locandina Festa della MUsica 2017

Orchestra e coro Manos Blancas di Basilicata e Puglia per la Festa della Musica 2017 a Matera

Grande attesa, anche quest’anno, per il consueto appuntamento con la Festa della Musica 2017, voluta dalla Fondazione Matera – Basilicata 2019. Ad esibirsi nella storica piazza di San Francesco d’Assisi alle ore 19,30 di mercoledì 21 Giugno, oltre 200 piccoli musicisti provenienti dalle Orchestre e dai Cori “Manos Blancas” dei nuclei di Basilicata e Puglia. Eseguiranno la fiaba musicale “Il viaggio di Luna”.

Festa della Musica Matera

L’obiettivo principale? Far riscoprire il valore della vera “bellezza” che è la musica

Favorire l’integrazione sociale attraverso la musica e ogni forma di arte

Giovanni Pompeo, direttore artistico del Lams spiega in un comunicato stampa il grande vantaggio riscontrato in questi anni con l’adozione del progetto socio-educativo (non a scopo di lucro) del Sistema Abreu, rivolto principalmente ai ragazzi di età scolastica dai 6 ai 15 anni. A tal proposito, afferma:

“L’esperienza italiana del Sistema delle Orchestre nasce con l’obiettivo di creare bellezza e favorire l’inclusione sociale attraverso l’accesso gratuito alla musica e a ogni forma di arte. Un programma prima educativo e sociale e poi musicale, che il Lams ha sposato sin dal 2011 creando in Basilicata e in Puglia i “Nuclei”, i centri didattici permanenti sul territorio che realizzano attività musicali con scopi, criteri e modalità didattiche e operative del Sistema in Italia. Il “Sistema” è un progetto dall’alta valenza sociale, di inclusione in orchestre e cori di bambini e giovani anche con disabilità. Creato nel 1975 in Venezuela dal maestro Josè Antonio Abreu e portato in Italia nel 2010 dal Maestro Claudio Abbado, il Sistema è ormai una realtà consolidata. Basilicata e Puglia ne sono regioni guida: oltre 2mila bambini ricevono, in maniera del tutto gratuita, strumenti e lezioni di musica tenute da professionisti formati ad hoc per questo progetto. Siamo lieti dell’invito a far esibire i nostri giovanissimi allievi alla Festa della Musica a Matera – conclude Giovanni Pompeo – siamo certi che, così come accaduto lo corso anno, Orchestre e Cori “Manos Blancas” dei nuclei di Basilicata e Puglia sapranno trasmettere al pubblico gioia, entusiasmo e voglia di condividere la passione per la musica ”.

Coro Manos Blancas

Fiaba musicale “Il viaggio di Luna”: gli autori e gli interpreti

Lo spettacolo che si proporrà mercoledì prossimo alla Festa della Musica a Matera è stato organizzato dal Lams su testo dello scrittore Antonio Aprile, con musiche e direzione del Maestro Andrea Gargiulo e con la voce recitante della cantante e attrice Veronica Pompeo. A dar sfoggio ad abilità musicali e canore, poi la presenza di 2 centinaia di bambini e ragazzi, rispettivamente dei nuclei didattici sul territorio di:

1) Lams Matera –Taranto;

2) Assocazione “Pafundi” Pietragalla (PZ);

3) Associazione “Mascolo” Ferrandina (MT);

4) MusicaInGioco-Adelfia (BA);

5) MusicaInGioco-FondazioneVittorioBari Palo del Colle (BA);

6) MusicaInGioco-Gianfranco Giorgio Acquaviva delle Fonti (BA);

7) Coro Manos Blancas MusicaInGioco – FamigliaDovuta;

8)Coro Manos Blancas Lams –Taranto;

9) nuclei scolastici “Armonie per la salute a scuola” coro Manos Blancas e orchestra 3° C.D. “MusicaInGioco-Roncalli” di Altamura;

10) coro 2° C.D. “MusicaInGioco-S.Francesco” di Santeramo (BA).

Orchestra Festa della Musica a Matera

Vieni anche tu! Ti aspettiamo alla Festa della Musica a Matera per un’entusiasmante serata all’insegna della “vera bellezza”

I ragazzi coinvolti nel progetto non sono primi a mostrare le loro abilità in pubblico. Tuttavia, ogni volta per loro è pur sempre un’emozionante esperienza che li motiva e sprona a fare di meglio. Lo spettacolo, infatti, è frutto di molti sacrifici che ha visto i ragazzi impegnarsi in diverse ore settimanali attraverso lo studio dello strumento e/o prove corali, preservandoli da quell’insana voglia di passare innumerevoli ore davanti a schermi tv e diseducativi videogiochi, dichiarati anche dagli stessi pediatri, cause scatenanti di pigrizia intellettuale negli adolescenti. La cosa più edificante di questo progetto socio-didattico è certamente l’integrazione fra ragazzi di diversa età, razza e con disabilità aventi come unico interesse la stessa passione per la musica e la cultura. La “vera bellezza”, infatti, non fa differenze: essa unisce, plasma, forma come tanti tasselli uno splendido mosaico da mostrare in pubblico. E così come dice il saggio poeta Henry Wadsworth Longfellow, affermiamo nel dire che “la musica è davvero il linguaggio universale dell’umanità: aiuta a non sentire dentro, il silenzio che c’è fuori…”